Giornata finalmente volatile quella vista ieri con il Ftsemib future che parte subito malissimo, violando senza resistenza prima il forte livello di 21.040 per poi sbattere contro quello che sarà il minimo della seduta a 20.935 punti.

Resiste dunque all'assalto la forte fascia di supporto compresa tra 20.980 e 20.900 punti, più volte indicata in precedenza come principale obiettivo d'attacco dei venditori, snodo cruciale dove transita la linea di trend rialzista e che ora sostiene l'attuale evoluzione verso quota 21.400 punti.

La dragonfly doji (oppure un'atipico hammer), qualifica la giornata come test dei supporti, che rispondono con una tenuta impressionante tanto da spingere i prezzi in corrispondenza dei massimi, a ridosso di un importante livello di resistenza a 21.240 punti.

Questo ultimo potrebbe diventare da subito l'avamposto migliore per proiettare i prezzi verso quota 21.380, alimentando il superamento della resistenza più alta.

Come evidenziato dall'indicatore cci sul grafico orario il recupero dei prezzi oltre 21.120 punti ripristina il trend rialzista, alimentato da una nuova corrente d'acquisti che si dimostra non intenzionata a mollare adesso la presa a ridosso delle resistenze più immediate.