Avvitamento ribassista pronunciato quello che caratterizza l'attuale andamento del Ftsemib future che nella giornata di ieri sperimenta un nuovo minimo relativo a quota 19.300 punti, registrato in chiusura dopo una mattinata difficile passata nel tentativo di chiudere il forte gap down d'apertura.

L'analisi delle configurazioni di prezzo candlestick evidenzia la formazione, sul grafico giornaliero di una inverted hammer, ovvero in buona sostanza di una shooting star disegnata ai minimi di un movimento ribassista, dunque la valenza non è così negativa come sembrerebbe.

Infatti il tentativo di chiusura del gap nella mattinata di ieri ha in qualche modo contrastato l'evidente strapotere dei venditori, tanto da far disegnare sul grafico intraday una divergenza rialzista dell'indicatore di trend Cci.

Nonostante dunque la chiusura in corrispondenza dei minimi è presente nei prezzi un buona corrente di contrasto al ribasso, che sebbene sia ancora insufficiente a creare le condizioni per una inversione del trend, può comunque gettare le basi per un rimbalzo.

La prospettiva per oggi grazie anche al recupero del Nasdaq è di vedere un un'apertura in gap in scia a quello degli indici europei, verso 19.700 e in tale contesto sarà interessante verificare la forza dei compratori nel tenere i supporti sopra 19.500 punti almeno.

Strategia intraday

Per le posizioni long: evitando sempre la prima mezz’ora di contrattazione, con una apertura prevista in gap attendere la stabilizzazione dei supporti lungo la fascia di prezzo compresa tra 19.400 e 19.600 punti, rischiando al massimo 150 tick, con target verso 19.770 prima e 19.880 in seguito.