Continua la marcia rialzista imperiosa del Ftsemib future che fissa un nuovo massimo relativo a 25385 punti, spinto in maniera determinante dalla mossa effettuata da Banca Intesa, che attraverso un'operazione pubblica di scambio azionario propone l'acquisto di UBI banca.

La profonda trasformazione del settore bancario è ben vista dal mercato, in quanto consente di concentrare in poche attori nazionali il frammentato e variegato mondo del credito nazionale.

La configurazione candlestick disegnata impressiona per dimensione grazie ai 375 punti di range, ma sfortunatamente il pattern somiglia ad una shooting star dalle implicazioni ribassiste, sebbene tutte da dimostrare. 

La chiusura a ridosso dei 25280, oltre il 50% del range, rappresenta comunque un livello rassicurante e nell'eventualità di una discesa per oggi, il consolidamento di quota 25040 punti è addirittura auspicabile visto il tasso d'incremento assunto dai prezzi.

È possibile infatti tracciare una trendline unendo i minimi crescenti a partire da 23180 a 24565, evidenziando l'impressionante accelerazione assunta dai corsi e che ora tendono al target da 25580 punti.

L'indicatore di trend cci sul grafico giornaliero rimane impassibile di fronte al nuovo massimo raggiunto, probabilmente a causa della chiusura non a ridosso dei massimi.