Seduta combattuta ed avvincente per il Ftsemib future che evita conseguenze pesanti, difendendo da subito la linea di supporto più delicata a 23670 punti.

La riconquista durante la prima sessione dei supporti persi in precedenza, da 23740 a 23850 punti, sembra spianare la strada ai compratori che ritrovano la forza per aggredire gli avamposti oltre 23900 pti.

Invece lo svarione prima dell'apertura di Wall Street dimostra le fragilità del momento della componente acquirente, incerta e instabile nel concretizzare stabilmente il superamento dei 24.000 punti.

La configurazione candlestick disegnata confrontando le ultime due sedute, un harami bottom dalla valenza leggermente positiva, evidenzia la sostanziale difficoltà a consolidare i massimi oltre i 23880 e la volatilità in aumento è lo specchio del nervosismo degli operatori.

L'indicatore di trend cci sul grafico giornaliero mostra un andamento in leggero miglioramento, con l'inclinazione della linea che si riduce grazie alla solidità di quota 23600 e soprattutto alla reazione immediata dei compratori. 

Una chiusura più alta, oltre 23890 punti, avrebbe conferito maggiore solidità alla spinta rialzista, mentre invece occorre prendere atto del rinvio dell'appuntamento con i massimi relativi a 24080 punti.

Sul grafico orario invece il cci mostra una situazione migliore grazie alla riconquista del quadrante positivo, in corrispondenza di quota 23830 punti, e la prospettiva per oggi potrebbe essere quella di riprendere la salita oltre 23930 pti.