Inizio di settimana coraggioso per il Ftsemib future che nonostante le gravi difficoltà del momento, trova la forza per continuare l'opera di stabilizzazione dei supporti oltre i 15000 punti.

Infatti dopo la cattiva partenza dettata dalla negatività di Wall Street  i prezzi si fermano a ridosso del supporto a 14600, non trovando più molti operatori disposti a rischiare nuove posizioni al ribasso.

La ripresa che ne scaturisce consente di fissare un nuovo avamposto più alto a 14730, da cui è partito un movimento di recupero altalenante ma alla fine capace di sfiorare i 15600 punti, consolidando quota 15240 pti.

La white candle disegnata annulla in parte la black marubozu precedente, completando un Piercing pattern dalla valenza positiva, conferendo ai prezzi la prospettiva di superare oggi l'ostacolo più difficile, a 15800 punti.

Sebbene sia saggio non lasciarsi illudere circa la possibilità di consolidare una salita duratura, la possibilità di frenare il tracollo del Fib raggiungendo quote più alte, come ad esempio 16400 punti, è certamente auspicabile e possibile ma non sufficiente a invertire la tendenza.

Infatti l'indicatore di trend cci sul grafico giornaliero supera di poco i -100 punti, continuando a segnalare la divergenza rialzista, ma anche una crescita della pressione in acquisto inadeguata a raggiungere con rapidità livelli d'inversione, come 16700 e 17200 punti.

La buona di partenza oggi in preapertura a ridosso dei 15800 punti fa ben sperare in un consolidamento della spinta rialzista, come si evince dal cci sul grafico orario che torna positivo, misurando una pressione in acquisto sufficiente a superare soltanto quota 16000 punti.

Naturalmente lo scenario prevalente rimane ribassista e fortemente legato all'evoluzione della crisi sanitaria in atto, con i mercati ancora  esposti a nuovi shock esterni qualora le misure a sostegno dell'economia in Europa dovessero rivelarsi insufficienti.

La minaccia per oggi potrebbe essere quella di respingere l'opera di recupero del Fib entro i 16180 punti, con un buon ritorno di vendite tali da portare i prezzi verso una chiusura negativa sotto i 15700 pti.

Indicazioni operative e Strategia intraday sul Ftsemib future

(confronta l'analisi precedente)

Per le posizioni long: attendere a fine della fase d'apertura, valutando ingressi lungo il supporto intraday a 15680/15730 rischiando al massimo 160 pti e un target oltre 15980 pti.

Anche stavolta è più sicuro attendere gli sviluppi di Wall Street o al limite sfruttare ingressi più in basso, in caso di discese entro quota 15580, con stop di massimo 130 punti e target oltre 15870 pti.

Qualora dovesse migliorare l'impostazione positiva dei prezzi oltre quota 15900 sarà utile, con strumenti alternativi e poca spesa, valutare ingressi al rialzo.

Più precisamente acquistare opzioni Call, strike 17000 o 18000 scadenza maggio 2020, con l'obiettivo di vedere il Ftse Mib lontano dai minimi entro la fine di aprile.

Per le posizioni short: verificare la forza della resistenza a 16170, rischiando uno stop di massimo 160 punti ed un target sotto 15940 pti.

Con un profilo di rischio maggiore valutare ingressi a 15980, rischiando uno stop di 130 punti ed un target sotto 15720 pti.                                                                 Grafico Ftse Mib di TradingView