Un'altra giornata sfortunata per il Ftsemib future, che vede sfumare in poche ore nel finale un recupero straordinario, caratterizzato dal ritorno dei corsi verso la forte resistenza a 21.580 punti, ripristinando velocemente avamposti considerati ormai compromessi.

Più precisamente nel corso della sessione mattutina viene rapidamente consolidata l'ampia fascia di prezzo compresa tra 21.380 e 21.580 punti, determinando un'interessante conferma del forte ritorno dei compratori attirato dalle buone semestrali di molti titoli quotati.

In realtà nella seconda parte della giornata Wall Street influenzerà pesantemente l'esito finale rispedendo il future ai minimi, lungo quota 21.180/21.200 pt.

Il pattern candlestick disegnato avrebbe potuto essere un'ottima white marubozu con una chiusura a ridosso di massimi importanti, invece si è trasformata in una inverted hammer, ovvero una shooting star disegnata lungo un tratto già discendente dei prezzi.

La valenza della configurazione candlestick è ovviamente negativa mostrando tutta la fragilità della componente acquirente.

La quale non sembra considerare l'evoluzione in senso depressivo del ciclo economico Europeo e i danni provocati dalla guerra sui dazi ai piani d'investimento delle aziende Usa.

L'indicatore di trend cci sul grafico giornaliero recupera pochi punti mantenendo valori e andatura negativi, con la prospettiva per oggi di una nuova fase ribassista pronta a dare il colpo di grazia al trend rialzista di medio termine provando a sfondare il supporto a 21.080 punti.

Non mancano elementi per sperare in un nuovo tentativo di difesa e contrattacco da parte del fronte dei compratori, come indicato dal cci sul grafico orario che sfoggia ancora un andamento crescente sebbene abbia perso i valori positivi: la forza di quota 21.100 sarà determinante. 

Strategia intraday sul Ftsemib future

(confronta l'analisi precedente) 

Per le posizioni long: attendere la stabilizzazione di livelli chiave in questo fase come 21.230 e 21.340, prima di rischiare ingressi a rialzo aventi come obiettivo quota 21.540pt. 

Con un profilo di rischio maggiore collocare lungo quota 21.170 punti un pendente con stop a 21.080 ed un target oltre 21.330 pt. 

Per le posizioni short: attendere la conferma delle resistenze formate ieri lungo 21.380 e 21.560 punti.

Da questi livelli collocare, a seconda di quali dei due venga confermato della successione di massimi uguali, un ordine con stop di massimo 70 punti ed un target sotto 21.220 pt.

Privilegiare in alternativa al future strumenti complementari, come opzioni Mibo, Covered warrant, ETF approfittando del prolungamento della fase ribassista.

Grafico Ftse Mib di TradingView