Giornata da incorniciare per il Ftsemib future che travolge le resistenze oltre i 20.700 punti, fino a lambire quota 20.940 livello chiave per ripristinare il trend rialzista spazzato via dalla violenza delle vendite precedenti.

Ancora una volta però a sorprendere non sono le dimensioni della salita, quanto il grado di volatilità assunto dai prezzi che in fase di apertura accumula ormai vari strappi sia al rialzo che al ribasso.

Il range medio giornaliero, inteso come escursione di prezzo di massimo e minimo, è passato dai 250 punti di luglio agli attuali 350 circa palesando il fatto che la fase attuale sia particolarmente critica.

Certamente la formazione di un bullish breakaway costituito dalle ottime withe candle delle ultime sedute, aumenta le probabilità che lo strappo ribassista avvenuto a ridosso di quota 21.060 punti venga chiuso al più presto.

Non è dello stesso avviso l'indicatore di trend cci che riduce la distanza dalla linea dello zero a -51 punti, senza evidentemente ufficializzare il cambio di trend con il break out dei valori oltre lo zero.

Dunque nonostante la forza della reazione rialzista iniziata con la tenuta dei supporti a 20.000 e 20.320 punti e lo strappo oltre 20.400, la struttura grafica non può definitivamente considerarsi come inserita in un solido trend rialzista.