Chiusura di settimana esplosiva per il Ftsemib future (scadenza marzo 2020) che strappa al rialzo di ben 170 punti a 23800, prolungando la salita fino a chiudere a ridosso di quota 23920 pti.

Viene dunque sfiorata la soglia psicologica dei 24000 punti probabilmente favorita dal clima natalizio, che riduce a Piazza Affari i volumi scambiati o costringe i fondi a riposizionarsi sulle nuove scadenze.

Quello che conta è che la rising window, pattern candlestick rialzista formato sul grafico giornaliero, fissa una nuova fascia di supporto più alta compresa tra 23760 e 23630 e che sarà probabilmente oggetto di verifica nelle prossime sedute.

L'accellerazione subìta dai prezzi fa scattare in ipercomprato l'indicatore di trend cci sul grafico giornaliero, segnalando semplicemente la totale assenza della componente venditrice che lascia campo libero all'espansione dei prezzi.

La prospettiva per le poche giornate che rimangono fino al nuovo inizio dell'anno sono condizionate dalla calo dei volumi scambiati, generando movimenti al rialzo "malfermi" ed instabili che sarà necessario stabilizzare una volta terminato il clima vacanziero.

Il cci sul grafico orario risente dell'ampio gap aperto mostrando una dinamica discendente nell'ultimo tratto, palesando duque una debolezza della pressione in acquisto tutta da dimostrare oggi con il test di solidità di quota 23820 punti.