Un'altra seduta difficile ma migliore della precedente per il Ftsemib future, che si difende bene dall'attacco dei supporti a 23600 punti, terminando la seduta in prossimità del massimo relativo a 23840 punti.

Mentre Wall Street si concede il giusto riposo dopo i record recenti, Piazza Affari consolida la crescita del risparmio gestito, insieme al ritorno d'interesse sul settore made in Italy, con buoni acquisti su Moncler e i nuovi record di Ferrari.

Di conseguenza la configurazione candlestick disegnata dal future, denominata dragonfly doji, ha una valenza positiva e rispecchia la ripresa di una discreta corrente d'acquisti in risposta alla debolezza della delle precedenti sedute.

La buona chiusura a 23815 punti rallenta la spirale negativa dell'indicatore di trend cci, che manifesta comunque fragilità evidenti e la cui dinamica sarà ribaltata soltanto con chiusure oltre i 23940 punti.

La prospettiva per oggi è caratterizzata dalla necessità di prolungare il tratto crescente oltre le resistenze intraday a 23870 e 23920 punti, creando le condizioni per la definitiva conquista di quota 23970/24000 punti.

Purtroppo sul grafico orario il cci pur evidenziando il netto miglioramento della pressione in acquisto, valuta questa come non adeguata a ribaltare la tendenza negativa riscontrata in precedenza.