Seduta volatile quella vista ieri sui grafici del Ftsemib future condizionata dalle parole di Mario Draghi, che in qualche misura deludono le aspettative degli operatori.

Questi ultimi si aspettavano misure "extra" immediate per allontanare i rischi di stagnazione economica che serpeggiano in Europa. 

Mentre il governatore in scadenza di mandato si è limitato ad affermare che verrà rinviato ancora l'atteso aumento dei tassi, approntando ulteriori misure di stimolo per centrare l'obiettivo di un'inflazione poco oltre il 2%.

Dal punto di vista della dinamica del prezzo la giornata offre numerosi spunti di riflessione a cominciare dalla formazione, in gergo candlestick, di pronunciata shooting star, pattern dalla valenza negativa.

La candela abbraccia tre resistenze fondamentali in senso rialzista e da due delle quali purtroppo i prezzi  vengono respinti.

Più precisamente a ridosso di 20.400 prima e di 20.280 in seguito, il derivato non riesce a tenere le posizioni spinto al ribasso dalla delusione seguita alle parole di Draghi, insolitamente più attendista del solito.

L'indicazione di trend cci sul grafico giornaliero mostra valori in netto recupero a -60, ma comunque ancora negativi.

La prospettiva per oggi confermata anche dall'andamento del cci sul grafico orario, che perde il quadrante positivo, è che a seguito del cedimento di quota 20.280, il derivato possa toccare nuovi minimi sotto quota 19.980 punti.