Nuova seduta positiva per il Ftsemib future che recupera integralmente lo svarione ribassista di venerdì scorso, riconquistando tutte le resistenze perse in precedenza da 21.670 a 21.940 e terminando con una chiusura a ridosso di 22.100 la fase di recupero.

Adesso non ci sono più scusanti per rimandare l'appuntamento con le resistenze più immediate a 22.300 e 22.430 punti, sfruttando tra l'altro il nuovo massimo storico  degli indici Usa, con il Nasdaq che sfonda la soglia psicologica degli 8000 punti.

Il three advancing soldiers formato su grafico giornaliero, pattern candlestick dalla valenza positiva, getta la parola fine su quale sia la componente del mercato a dominare, con i compratori tornati con forza a comprare i titoli migliori del Ftse Mib.

L'indicatore di trend cci sul grafico giornaliero recupera ancora punti portandosi a quasi 70, ma l'incremento odierno è inferiore a quello precedente sottolineando quindi la necessità di estendere la chiusura di ieri oltre i 22.100 punti.

Anche sul grafico orario il cci evidenzia lo stato di salute pressoché perfetto del trend rialzista con la sola necessità di una leggera pausa della corsa lungo il supporto di 22.020, da cui riprendere la salita verso quota 22.180 punti almeno.

La prospettiva per oggi è tutta incentrata sulla capacità del future di strappare nel minore tempo possibile nuovi massimi relativi, abbandonando definitivamente lo schema laterale delle ultime settimane che vede nei supporti crescenti di 21.940 e 22.100 punti, i livelli più forti per un nuovo travolgente attacco verso quota 22.400 pt.