Sfortunato epilogo del trend rialzista per il Ftsemib future che ripiega malamente lungo i supporti cruciali di 21.240 e 20.900, dopo aver fallito l'attacco alle ultime resistenze oltre 21.500 punti.

L'avvitamento lungo una spirale ribassista, come di consueto violenta e dai contorni ancora da definire, travolge i supporti di medio termine sotto 20.850 punti, superando le legittime esigenze dell'avanzata rialzista di riprendere vigore dopo un fisiologico "storno tecnico".

Invece l'incalzare di problematiche macroeconomiche ritenute fino a pochi mesi positivamente risolte, come la questione dei dazi e l'uscita dell'Europa dalla recessione tecnica, spiazza letteralmente il fronte rialzista.

In tutta fretta vengono dismessi gli avamposti faticosamente conquistati, come 21.240 e soprattutto 20.900 punti, spingendo i prezzi a chiudere il vecchio gap up a 20.720 punti.

L'engulfing bearish disegnato sul grafico giornaliero evidenzia tutta la negatività della seduta, caratterizzata dopo la speranzosa fase d'apertura dal dominio assoluto dei venditori.

I quali riescono a spingere i prezzi a chiudere in corrispondenza dei minimi, a 20.680 punti, annullando in pratica in sole tre sedute i progressi del future durante l'intero mese di aprile.