Implacabile e travolgente il Ftsemib future non perde altro tempo bruciando le resistenze più volte indicate, ma ora quota 23800 deve essere consolidata prima di dare luogo all'attacco dei 24000 punti.

Infatti l'accelerazione assunta dai prezzi a partire dal consolidamento dei 22400 rischia di accumulare fragilità che potrebbero costare caro una volta terminata la tendenza rialzista, travolgendo con pari intensità gli avamposti malamente consolidati.

Il primo di questi è 23270 a cui segue il massimo relativo di ieri a 23460 punti che necessitano di maggiore solidità al fine di garantire che il superamento di quota 23940 non sia estemporaneo e fugace, spingendo gli operatori a prese di beneficio disordinate e premature.

La long white di ieri comunque conferma il dominio assoluto dei compratori, i quali alimentano il netto recupero dei titoli bancari e del risparmio gestito migliori, protagonisti ieri dei guadagni più sostanziosi.

L'indicatore di trend cci sul grafico giornaliero ovviamente cancella gli indirizzi d'indebolimento della pressione in acquisto, assumendo di nuovo un tratto crescente e valori assoluti prossimi all'ipercomprato da record oltre i 160 punti.

La prospettiva per oggi si fa decisamente ottimistica visto l'impulso al rialzo di cui godono i prezzi, aprendo scenari di target giudicati proibitivi fino a poche sedute fa, come ad esempio quota 24100 e 24300 punti.