Brutta seduta quella vista ieri sui grafici del Ftsemib future che sin dalla apertura ha mostrato una debolezza evidente cedendo, dopo una breve opposizione, prima il supporto a 21.530 e in seguito accelerando la caduta direttamente al target dei venditori a 21.300 punti.

La tenuta in seguito della fascia di supporto compresa tra 21.260 e 21.370 ha dato luogo fortunatamente alla stabilizzazione del ribasso, ma è evidente che la struttura in miglioramento dei prezzi è stata di fatto danneggiata.

La dark cloud cover pattern candlestick risultante considerando le ultime due candele giornaliere che rasenta quasi l'engulfing, non promette nulla di buono con la sua valenza negativa rappresentando un segnale d'inversione ribassista.

Più precisamente si completa sul grafico giornaliero un doppio massimo decrescente le cui implicazioni negative potranno estendersi ben al di sotto dei 21.000 punti.

Il rischio una volta conquistati i capisaldi rialzisti come 21.050 e 20940 è di estendere la fase ribassista sotto i 20.800 devastando definitivamente il trend rialzista scaturito dalla risalita di agosto partire da break out di quota 20.000 punti.

La conferma di un così nefasto scenario viene fornita dall'indicatore di trend cci sul grafico giornaliero, che perde molti punti attestandosi a -89 e soprattutto assume un inclinazione verso il basso che minaccia cadute di dimensioni più ampie.