Un'altra giornata solida per il Ftsemib future che stabilizza le resistenze intraday a 22.360 e 22.470 punti, riproponendo l'attacco ai massimi oltre 22.600 senza ulteriori indugi.

Contrariamente agli indizzi lasciati tra giovedì e venerdì scorso circa l'inizio di una fase ribassista verso quota 22.200, il future apre tonico annullando velocemente gli effetti negativi della chiusura di settimana a 22235 punti.

La "small" white marubozu, forzando la terminologia in gergo candlestick, replica per forma e dimensioni la candela precedente con la sola differenza di partire da un punto più alto.

Sebbene tale aspetto sia da considerare come positivo, un altro piccolo gap d'apertura è sintomo di eccessiva "emotività" del mercato, che potrebbe in seguito far pagare ai compratori le conseguenze con movimenti repertini contrari.

Di fatto però con l'eccellente chiusura in corrispondenza dei massimi il future si propone oggi di consolidare livelli più alti oltre quota 22.540, con la possibilità concreta di aggiornare i massimi relativi a 22.730 punti e 22.840 punti a seguire.

Non molto convinto in tal senso è l'indicatore di trend cci sul grafico giornaliero che sebbene si riporti oltre 140, non completa in maniera integrale la perdita subita venerdì scorso da 153 punti.

Tale aspetto evidenzia un leggero calo di pressione in acquisto che suggerisce prudenza nell'incrementare le posizioni al rialzo, in vista di un ritocco dei massimi relativi.