Giornata positiva per il Ftsemib future che recupera il calo di ieri, causato dalle riserve della UE sull'efficacia della manovra economica nell'abbattimento del debito pubblico italiano.

Il derivato parte subito tonico a ridosso di uno dei supporti tematici di questa settimana a 22.340 e rapidamente raggiunge quota 23.490 punti, dedicando il resto della seduta al consolidamento della fascia di supporto compresa tra 22.450 e 22.410 pt.

La configurazione candlestick disegnata sul grafico giornaliero annulla le ansie ribassiste emerse ieri, completando un rising three methods che coinvolge le ultime quattro candele.

La valenza chiaramente positiva del pattern deve comunque fare i conti con una ridotta estensione dei range, coinvolgendo una porzione di grafico limitata alla verifica, avvenuta con successo, del supporto a 22.250 e della resistenza a 22480 punti.

Naturalmente viste le difficoltà sul piano macroeconomico non bisogna pretendere troppo, dunque è legittima la prudenza dei compratori nel ritardare l'appuntamento con i massimi relativi oltre 22.600 punti.

Anche l'indicatore di trend cci sul grafico giornaliero recupera punti importanti senza accelerazioni eclatanti, evidenziando la necessità di una maggiore pressione in acquisto per raggiungere e superare i 150 punti, corrispondenti sul grafico al breakout dei massimi relativi.