Piazza Affari compie dei buoni passi avanti determinati più da un eccesso di ipervenduto che non grazie a reali notizie positive ed è ora arrivato il momento di capire se siamo di fronte a una vera inversione di tendenza di breve-medio periodo o soltanto un rimbalzo di natura tecnica.

Il FtseMib staziona attualmente attorno alla resistenza intermedia dei 19.250 punti; il rialzo può tranquillamente proseguire fino alla prima vera resistenza a 19.600, mentre sopra si avrebbe un segnale di medio periodo con primo target in area 20.800/21.000, raggiungibile per il mese di febbraio.

Qualche correzione non dovrebbe ora spaventare, a condizione che l’indice permanga sopra 18.600; in caso di violazione di tale livello si prospetterebbe una nuova fase ribassista con possibile ritorno in area 18.000, considerato ancora il “pavimento” per il nostro mercato in questa fase peraltro piuttosto complicata.

Operativamente si possono anche chiudere ai livelli attuali le posizioni di breve aperte sopra 18.600; mantenere quelle di medio e, in caso di discesa sui supporti, riprendere la parte in trading facendo così muovere una parte del portafoglio in maniera redditizia.