Ai trader e agli investitori che amano ricercare delle inversioni di tendenza, suggerirei di volgere lo sguardo sul titolo La Doria.

La Doria è una società attiva nella fabbricazione di prodotti alimentari ed è il primo produttore italiano di derivati del pomodoro e di sughi pronti.

Operativamente parlando, La Doria è un società che in questo momento è in grado di coniugare l’analisi fondamentale con l’analisi tecnica.

Dal punto di vista dell’analisi fondamentale, La Doria è una società con dei buoni numeri di bilancio: produce utili e ha una buona redditività da anni a questa parte, con ROE e ROI a doppia cifra, anche se in leggera diminuzione rispetto agli anni precedenti.

Dal punto di vista dell’analisi tecnica, il titolo appare all’interno di una fase di accumulo e di inversione di tendenza di medio-lungo periodo.

Il lungo ribasso, che ha condotto le quotazioni da area 18 a 8 euro, ha lasciato spazio ad una fase di congestione laterale sui minimi che si caratterizza per un accumulo dei volumi.

Ad un’attenta analisi infatti non sfugge il dettaglio che in area di supporto e in occasione delle fasi di debolezza del titolo, tornano a fare capolino sul titolo i compratori e con loro i volumi in aumento, come evidenziato nel grafico sottostante.

Spesso questi movimento di prezzo e volumi, quando si registrano sui minimi e sul grafico di una società con dei buoni bilanci, identificano una fase di inversione di tendenza.