L'analisi tecnica dei principali titoli di Piazza Affari

Quadro tecnico ed operatività consigliata su alcune blue chips e su alcune small caps.

Quadro tecnico ed operatività consigliata su alcune blue chips e su alcune small caps. Eni (PC 16,63)il 18.5.09 stacco dividendo di 0.65 euroIl titolo dopo la fase laterale di novembrefebbraio fra 15,00 e 18,50 è sceso sotto 15,00 toccando un minimo a 11,82, per poi riportarsi al test di 18,50 nelle ultime settimane. Per le prossime settimane appare possibile un movimento laterale compreso fra 14,85-15,00 e 18,00-18,50, livello intermedio 16,20/50. Con il superamento di 18,00/50, al momento ancora prematuro, si aprirebbero scenari rialzisti con obiettivo in area 21,00-22,00.Fiat (PC 6,860)Il titolo dopo aver registrato un nuovo minimo storico a 3,3175 a fine febbraio, ha invertito tendenza per portando le quotazioni ad un massimo di 8,23, per poi correggere. Per le prossime settimane finché le quotazioni stazionano sotto 7,50 permane in essere la correzione tecnica che, al di sotto di 6,20/50 continuerebbe verso 5,25-5,50, dove sono attesi nuovi acquisti. Viceversa ritorni sopra 7,50, prematuri, riproporrebbero 8,00/8,20, al di sopra del quale riprenderebbe il movimento rialzista degli ultimi mesi con obiettivo 9,50-10,00. Il quadro tecnico moderatamente positivo degli ultimi mesi tornerebbe neutrale su discese sotto 5,25.Finmeccanica (PC 9,68)il 18.5.09 stacco dividendo di 0.41 euroDopo il violento sell-off di settembre-ottobre 2008 il titolo sta tentando di consolidare sopra il supporto statico a 8,50. Per le prossime settimane è possibile una fase laterale fra 9,00 e 11,00-50. Un primo segnale rialzista si avrebbe con il superamento di 11,00, riproponendo la resistenza critica a 12,50, al di sopra della quale sono possibili movimenti rialzisti con un primo obiettivo individuabile a 15,00, quindi 16,50-17,00. Viceversa un eventuale violazione di 8,50 fornirebbe un nuovo segnale di debolezza, aprendo spazi di discesa verso 6,50-7,00, dove saremmo compratori.