Un discreto recupero corale, con i bancari che lasciano il testimone, selettivamente, ai soliti titoli  ed anche ad alcuni buoni titoli fra i nostri raccomandati.

Il nostro future giugno ha confermato venerdì la rottura dei 19800/900 e si è andato a riposizionare poco sotto le resistenze di 20200.

Subito ora è opportuno vendere opzioni mibo scadenza settembre 21500/22000 e put settembre 17500/17000, nel solito rapporto 2 a 1. Borse Usa ancora in piccolo allungo, con il Dow ancora sopra i 26000 punti.

Molto deboli tutte le commodities, con oro piombato sotto i 1300$ e le resistenze e massimi di periodo di 1320/30$. Così pure il petrolio.

Stabile il cross euro dollaro fra 1,1350 e 1,14, mentre in rafforzamento la moneta usa contro yen portatasi anche oltre 112.

Tonico il Nikkei, e molto forte il China 50 con un recupero di oltre il 2,50%, dopo lo scampato pericolo sui  dazi.

Titoli in evidenza e sui massimi di periodo, Unipolsai a 2,20 e Piaggio sopra 2,25, che per noi andrebbero ora venduti almeno per il 50%. Dopo averli consigliati a fine 2018.

Ifis, con volumi comunque ancora bassi, ma in media su gli ultimi tre mesi, si porta poco sotto i 19 euro per poi chiudere in area 18,40/50. Mantenere e rialleggerire almeno 1/3 al pervenire nuovamente in area 21$ circa largo.

Come anticipato dal mese scorso ai nostri abbonati, stimiamo un target price di medio termine poco sotto 24 euro, dove si alleggerirà ancora, per poi su storno, eventualmente, rientrare. Dopo la trimestrale in uscita il 9 maggio Ifis potrà pervenire velocemente in area 28/29 euro, dove si potrà uscire completamente e con complessivi buoni guadagni.