Brusco risveglio dall'effimero recupero sui 19000 di indice e sui 18600 di future Giugno. Con la brutta partenza dell'aumento di Unicredit (-6%) e conseguente pesantezza dei bancari e dai big del listino, salvo Telecom, il nostro indice/future ha lasciato sul terreno oltre il 2%, riportando il tutto sui forti supporti 18600/18200. Mercato Usa leggermente positivo. Petrolio ed Argento stabili.

Il mercato non c'è la fa proprio a ritornare stabilmente sopra i 20000 e più verosimilmente andrà a riposizionarsi sul pavimento più affidabile di breve medio termine dei 17.200, come da tempo anticipato e scritto.

Dopo aver mercoledì scorso fatto fare  incetta ancora di titoli come Intesa rnc, Telecom rnc., Moncler, Campari ed Unipol sai, ed aver raccomandato ai nostri abbonati, nel fine settimana, di accompagnare questi ed altri titoli (FCA, Generali ed Yook)con vendita di opzioni ...ora se ne comprende  a pieno il significato ed...i profitti.

Dollaro più forte, sotto gli 1,07 contro euro, di nuovo in range più equilibrato.

Monitorare bene il secondo giorno di aumento di capitale Unicredit, sopratutto il rapporto fra diritti ed il titolo ex, ed eventualmente effettuare arbitraggi in momenti di evidente e profondo disillineamento, che potrebbe verificarsi oggi o domani, come suggerito precedentemente.