Mercati generalmente tutti impercettibilmente e leggermente positivi, tranne il Nikkei, che lascia sul terreno, poco più di mezzo punto percentuale.

Dollaro sempre sotto 1,07 contro euro.

Petrolio ed Argento in buona tenuta.

La nostra borsa ha recuperato, rimanendo però sotto, i supporti di 18800, mentre il più significativo ed indicativo future giugno è solo rimbalzato dai 18000 ai 18200 circa, sempre sui supporti più significativi.

Non è quindi cambiato un gran che....oltretutto con Unicredit rimasto aggrappato ai 12 euro, che sembrerebbe la " linea Piave", almeno per il momento. Il titolo ha rimbalzato, dando una certa affidabilità di breve termine, da questo livello ai 12,4, dove ha chiuso.

Si puo' azzardare, per un approccio più speculativo, comunque, un leggero intervento in acquisto, più sui diritti, nei momenti di disillineamento e in assoluto, essendo meno dispendiosi.

Anche FCA è rimbalzata dal supporto indicato nelle precedenti di 9,60 fin oltre le resistenze di 9,90 euro.

Stesso copione per Generali dai 14 ai 14,40, più calma Yook, che comunque rimane in area 14 ed è più speculativa dei due precedenti. Recupero dalle soglie critiche anche di Moncler, Campari e Fineco.

Anche tutti gli altri titoli da noi suggeriti ai nostri abbonati per riacquisto diretto e trading, anche con copertura opzioni, hanno ben tenuto, in modo particolare Tamburi ed ELEN e vanno mantenuti in portafoglio. Sempre out da tutti gli altri Bancari ad eccezione di Intesa rnc che va raccolta in area 2,05.

Stesso discorso per Unipol sai sugli1,90 e Telecom rnc in continuo trading dagli  0,66 agli 0,70. Anche qui come da copione....non cambia nulla.