Due operazioni diverse, ma con identico risultato.

Avevamo consigliato ai nostri abbonati di intervenire su forte storno di FCA dai 10,50 agli 8,50,  dovuti ad ipercomprato di breve termine e sopratutto per il nuovo "scandaletto" , il nuovo Dieselgate. 

I nostri abbonati sono intervenuti in acquisto fra gli 8,50 e i 9, ed hanno poi securizzato il titolo vendendo in area 7,80/8 opzioni put e 10/10,50 opzioni call, con scadenza febbraio e marzo.

Sono già ampiamente aperti ad ogni possibilità di "gain", guadagno, utile.Breve"educational".

Se il titolo scende sotto i 7,80/8, possono essere consegnati titoli a questi prezzi, in più superscontati dalla vendita delle put e call incassate. Ovviamente si può intervenire prima, rollando l'opzione su altro strike, livello, e scadenza, evitando la consegna del titolo o la loro vendita.

Se il titolo rimane come prezzo fra gli 7,80/8 e 10/10,50....si incassano a scadenza tutte le opzioni e si può ripetere l'operazione o anche rollare, come precedente, mantenendo in portafoglio i propri titoli.

Se il titolo va oltre i 10/10,50... a scadenza, i titoli vengono ceduti al prezzo prefissato dell'opzione call, oltre ad incassare sia quest'ultima che la put, rimanendo completamente liquidi ed in utile sul titolo e sulle opzioni. Ovviamente anche in questo caso si può rollare anticipatamente.

Era doveroso, una volta tanto, addentrarci in questo tipo di operatività(in box) in cui è indispensabile il timing, ingresso, di entrata e sopratutto la ripetitività dell'operazione e strategia. 

Per Tamburi, da due anni fra i nostri preferiti e suggeriti, titolo del 2017/2018, per noi, molto meno speculativo, ( per esempio di ELEN, che praticamente è  quasi triplicata lo scorso anno) l'approccio è stato e sarà più conservativo e lineare, di costante crescita, con qualche piccolo strappo, come quello di ieri, improvviso ma giustificato.