MERCATI AZIONARI

La distribuzione dei flussi è in questo momento rialzista: rating +1 per entrambe le curve. Il quadro distributivo allargato conferma lo scenario rialzista. Rating complessivo: +1. Nella finestra temporale di oggi si mette in disparte per qualche ora la centralità dell'ipotesi di Brexit, e si torna a guardare la politica monetaria della Fed, che peraltro è da mesi e ancora per mesi sarà il driver principale dei mercati. Il rimbalzo di oggi, che a questo punto potrebbe (e dico potrebbe) estendersi anche fino a domani, prezza la convinzione del consenso (che condivido) che stasera non sanno ci saranno rialzi dei tassi come invece era previsto fino a qualche settimana fa. La Fed vuole monitorare attentamente gli sviluppi sul fronte del referendum inglese sulla Brexit. Questo motivo è sufficiente a far salire i mercati oggi e, a seconda delle parole del presidente Yellen di stasera, forse anche domani. Inutile dire che un rialzo dei tassi stasera farebbe crollare fragorosamente i mercati, ma non sarà così.

Ricapitolando: mercati azionari in rialzo, perché non alzandosi i tassi non aumenta il fattore di sconto degli utili futuri a denominatore nelle formule per la ricerca del fair value. In questo periodo non simpatizziamo per le operazioni rialziste, perché siamo inseriti in una solida tendenza di ribasso. Tuttavia nel corso della seduta dovremo cercare, malvolentieri, veloci operazioni long sugli strumenti di rischio normalmente lavorati. Terremo monitorate le correzioni (come quella in corso adesso, ore 11,15) il loro sviluppo temporale e i livelli interessati.

EURO-DOLLARO