Nella nostra analisi quotidiana oggi andiamo ad analizzare il titolo TELECOM che, dopo il sell-off delle ultime giornate che hanno portato le quotazioni a perdere quasi il 15%, ha chiuso la seduta in leggero rialzo con una capitalizzazione che rimane vicina ai 6,7 mld di euro, un valore addirittura inferiore a quella della controllata brasiliana (7mld di euro). Bisogna ricordare che dal mese di Maggio 2018, ovvero da quando il fondo Elliott è diventato azionista di maggioranza, il titolo ha perso quasi il 50% del suo valore

Il motivo delle forti vendite, accompagnate da volumi importanti, è da attribuire ad alcune news arrivate nelle ultime gornate; da una parte l'Agcom ha bocciato il progetto di separazione volontaria della rete Telecom in una società ad essa dedicata mentre dall'altra la società nel comunicare i dati preliminari del 2018 ha lanciato un "profit warning".

In questo contesto non dobbiamo dimenticare anche lo scontro tra i due azionisti di maggioranza (Vivendi ed appunto il fondo Elliott) per quanto riguarda la nomina di alcuni consiglieri.

ANALISI DEL TITOLO TELECOM

Nonostante la tenuta odierna il titolo rimane sempre vicino ai minimi degli ultimi anni in area 0.447 euro; 

dal punto di vista grafico gli indicatori di breve,arrivati in area di forte ipervenduto, ci segnalano un possibile rimbalzo tecnico dei prezzi che potrebbero spingersi in prima battuta in direzione degli ex supporti posti nei pressi degli 0.475 euro. Nel caso in cui le quotazioni mancassero il superamento di questi livelli si aprirebbero le porte per nuove vendite sul titolo che a a quel punto ritornerebbe sui minimi di periodo e a seguire verso la soglia degli 0.4 euro