Prosegue la fase positiva per Piazza Affari; il FtseMib sale anche oltre i 21.000 punti, formando per l’ennesima volta nuovi minimi e massimi crescenti.
Il target a 21.650 è quindi fattibile entro le prossime due settimane, tuttavia, arrivando dai 20.100, sarebbe ora auspicabile un ritracciamento da questi valori per almeno 400/600 punti.
Nessun problema finchè l’indice rimarrà sopra quota 20.000; si ribadisce che solo una chiusura sotto i 19.700 invertirebbe il trend di breve-medio con possibili discese fino ai 19.000 punti.
Operativamente si consiglia di liquidare un buon 20/30% su questi livelli, privilegiando i titoli che presentano maggiori guadagni, confidando in una correzione a breve che possa smaltire l’ipercomprato presente su alcuni oscillatori e poi rientrare, puntando a quel punto il target a 21.650, livello al quale si ci potrà portare tranquillamente al 50% di investito.