E' una prima parte di giornata all'insegna della debolezza sui principali mercati azionari del Vecchio Continente che,  proseguendo quella fase correttiva partita ad inizio ottava, transitano al giro di boa sotto i livelli del closed di ieri in scia sia alla risalita dei contagi di Covid19 che ai timori politici sempre più crescenti presenti nel nostro Paese.

Sul mercato delle valute torna a rafforzarsi il Dollaro sui rumors di una FED che, in caso di stimoli fiscali sempre piu ampi da parte dell'amministrazione Biden, potrebbe iniziare a limare la sua politica monetaria espansiva.

Sul mercato della Materie Prime il Petrolio consolida i guadagni delle ultime settimane con il WTI che transita sotto le importanti resistenze posizionate sulla soglia dei 54$ al barile.

Le attese sul FTSE Mib

Anche per il nostro indice principale è una prima parte di seduta sotto il segno della debolezza anche in scia alle vendite che si registrano sul settore bancario; nel breve rimane sempre confermata la view più volte espressa in questi giorni e che vede un FTSE Mib ancora impostato al rialzo fin quando le quotazioni riusciranno a mantenersi sopra i primi importanti supporti situati nei pressi dei 22400-22450 punti.

Tra i titoli uno sguardo a FERRARI che con il ritorno oltre la soglia dei 180 euro potrebbe riprendere il suo trend ascendente di fondo in direzione dei suoi massimi di sempre.

Per abbonarti ai nostri SEGNALI DI TRADING clicca qui

Buon trading