Prosegue, seppur in rallentamento, la fase di debolezza per Piazza Affari; il nostro FtseMib trova sostegno in area 17.800, ma fa ancora fatica a rimbalzare.
Tecnicamente la discesa potrebbe interessare a breve i supporti a 17.500 e 17.200, ma solo in caso di reale ritracciamento per le principali borse estere, tuttavia già a questi livelli si presentano sicuramente delle opportunità per ricostruire il portafoglio azionario.
Portafoglio che deve essere visto in ottica di breve-medio periodo, non certo nell’arco di pochi giorni, ma che già per metà gennaio potrebbe regalare buone soddisfazioni.
Importante la tenuta dell’area 17.500/17.200, livelli sui quali ci si potrà tranquillamente riportare al 90% di investito; gli obiettivi che ci poniamo sono al momento 18.450 e 19.000 dell’indice.
Inversione di medio periodo sotto quota 17.000, anche se ben difficilmente, grazie alla liquidità che è presente in questo periodo “nel sistema”, si potrà scendere sotto i 16.500 punti.