Portafoglio Italia: commento alla seduta

La chiusura dei mercati americano ed inglese ha condizionato pesantemente anche la vitalita' della seduta dell'indice Ftse Mib.

Image

Per provare gratuitamente il servizio per una settimana in email e sms registrati qui www.trend-online.com/mtSITUAZIONE: La chiusura dei mercati americano ed inglese ha condizionato pesantemente anche la vitalita' della seduta dell'indice Ftse Mib. Se si eccettua una iniziale fase di debolezza in risposta alla decisione venerdi' scorso da parte di Fitch di rivedere al ribasso il rating sul debito spagnolo, debolezza per altro subito rientrata, l'indice si e' mantenuto stabile nel corso della seduta oscillando tra i 19450 ed i 19600 punti circa (nella prima ora era stato invece toccato un minimo a quota 19346). I massimi di giornata si posizionano poco al di sotto della importante resistenza del 50% di ritracciamento del ribasso dal top di maggio. Se i prezzi troveranno nelle prossime ora la forza per scardinare l'ostacolo dei 19660 punti potrebbe aprirsi la strada alla ricopertura del gap ribassista del 19 maggio con lato superiore a 20200. Resistenze intermedie a 19950 e 20050. Difficolta' a superare i 19660 punti e la successiva violazione di 19350 farebbero invece temere una evoluzione in senso opposto, verso area 19000. Sotto questi livelli rischio poi di ricopertura del gap rialzista del 26 maggio con base a 18470 circa.FOCUS SUI SINGOLI TITOLI: Avvio di ottava piuttosto soporifero a Piazza Affari, causa la doppia chiusura della borsa americana ed inglese. Prevalgono i titoli con il segno positivo tra quelli del listino con spunti interessanti da parte di Exor e Finmeccanica. Cede invece terreno Ansaldo STS, titolo in portafoglio, che non riesce a reagire alla forte ondata di vendite dell'ultimo mese, rischiando ulteriori scivoloni che potrebbero indurci a chiudere la posizione. In tale ottica il cedimento dei minimi di settimana scorsa a quota 11,77 rappresenterebbe qualcosa di piu' di un semplice indizio. In crescita di mezzo punto percentuale Parmalat, l'altro titolo in lista, che si sta avvicinando progressivamente a quota 2. Confermiamo l'interesse per titoli quali Saipem, Mediobanca e Campari, tra i principali candidati ad entrare in portafoglio, che verranno dunque monitorati attentamente nel breve termine.