Portafoglio Italia: commento alla seduta

Si chiude in negativo la seduta per l'indice Ftse Mib che tuttavia rimbalza con forza dai minimi.

Image

Per provare gratuitamente il servizio per una settimana in email e sms registrati qui www.trend-online.com/mtSITUAZIONE: Si chiude in negativo la seduta per l'indice Ftse Mib che tuttavia rimbalza con forza dai minimi. Dopo aver toccato quota 18814 l'indice, che su quei livelli ha disegnato sul grafico intraday un piccolo doppio minimo, e' rimbalzato fino a toccare quota 19415. La reazione ha permesso ai prezzi di non allontanarsi troppo dalla resistenza critica dei 19750 punti, ostacolo che dovra' essere superato perche' l'indice possa dare un seguito al rimbalzo in atto dai minimi del 25 maggio. Oltre 19750 primo target a 20000, sul 61,8% di ritracciamento del ribasso dal top di maggio, poi a 20200, lato superiore del gap ribassista del 19 maggio. Nel breve conferme positive, introduttive al test di 19750, verrebbero oltre 19523, lato superiore del gap lasciato martedi' in avvio dai prezzi. Sotto 19000 rischio invece di nuovo test di area 18800. In caso di violazione anche di questo supporto target a 18460 circa, base del gap rialzista del 26 maggio.FOCUS SUI SINGOLI TITOLI: Seduta difficile per il Ftse Mib, archiviata con un ribasso dell'1,35% grazie al colpo di reni che nel pomeriggio ha permesso di recuperare piu' di meta' della perdita accumulata nel corso della mattinata. In forte calo i titoli del comparto bancario con Unicredit che ha ceduto il 4,4%, Intesa Sanpaolo il 3,2% e Banca Mps il 2,4% ma anche Saipem ha fatto segnare un pesante ribasso superiore ai 3 punti percentuali. Negativi anche i 2 titoli in portafoglio con Parmalat che ha lasciato sul terreno il 2 per cento mentre Ansaldo STS ha limitato le perdite ad un marginale 0,4%. Il portafoglio resta per il momento invariato.