Piazza Affari senza pace nel mese di luglio... gli avvenimenti che ben conosciamo succeduti in Isreale, Ucraina e ora Argentina respingono ogni tentativo di rialzo, anche se, rimanendo sopra i 20.000 punti, il Ftse Mib, il mercato non compromette la struttura grafica rialzista di medio periodo.
Tecnicamente solo comunque un ritorno sopra i 20.700 punti, farebbe ripartire l’intero listino, e a questo punto in maniera anche decisa… si ritengono ancora raggiungibili i targets estivi a 21.950 e 22.550, confidando soprattutto in una forte ripresa del comparto bancario.
Operativamente si consiglia, se non di incrementare gli acquisti su titoli ben selezionati, di mantenere i nervi saldi e quindi tutte le posizioni in essere... i titoli scambiano ora a dei prezzi veramente appetibili e i continui records di rendimenti minimi su Bot e Btp non offrono certo alternative di investimento; fase di mercato oggettivamente molto difficile da gestire, ma se ne potrà uscire ancora bene ed entro poche settimane.