L’indice FtseMib riesce a stazionare sopra la neckline dei 22.300, facendo qualche tentativo di allungo, ma al momento senza successo.

L’idea è che il mercato attende una schiarita sul fronte Brexit prima di avviare una nuova fase rialzista, con gli obiettivi della figura testa e spalle confermati a 23.450 e 24.600, livelli raggiungibili tra novembre e gennaio.

Possibile ancora una discesa sui 22.000 punti, tuttavia dei reali segnali di pericolo giungerebbero solo sotto quota 21.500 dell’indice, scenario ritenuto poco probabile con uno spread che ora staziona stabilmente sotto i 150 punti base.

Operativamente si consiglia di mantenere le posizioni rialziste di medio con gli obiettivi sopra descritti e di rimanere con una liquidità di circa il 30% per sfruttare un’eventuale correzione in area 22.000/21.500, che verrebbe vista quindi come una bella opportunità d’acquisto, soprattutto in ottica di trading.