L’indice FtseMib forza un po’ la mano sulla correzione, andando a ritracciare esattamente il 50% del precedente rialzo (19.930-22.590), segnando un minimo giovedi a 21.250, senza quindi intaccare il trend rialzista di medio periodo.
Aspettiamo comunque un ritorno sopra 21.600 per dare il via a un rally estivo che avrebbe obiettivi ambiziosi a 23.000 e 23.900, risultati da un testa e spalle rialzista ben visibile graficamente.
Un’eventuale chiusura sotto 21.250 fornirebbe sicuramente segnali poco incoraggianti per il breve periodo, tuttavia segnali ribassisti di una certa importanza giungerebbero solo sotto quota 20.750 di FtseMib, dove l’indice ha lasciato aperto un gap il 26 maggio.
Operativamente abbiamo sfruttato questa nuova (e si pensa ultima) gamba ribassista per riempire nuovamente il portafoglio, confidando quindi in una decisa ripresa delle quotazioni.