Dopo aver forzato la mano al ribasso, andando a testare area 15.000 di FtseMib, il nostro listino prontamente rimbalza, scongiurando un’inversione di medio periodo altamente pericolosa.
Il trend di breve permane ribassista, tuttavia, viste anche le basse quotazioni raggiunte da molti titoli, si crede più che probabile una sostanziale ripresa del mercato in questo periodo estivo.
Tecnicamente dovremmo assistere a breve a un primo recupero verso la prima resistenza a 16.250, tuttavia, tra luglio e agosto, il rialzo potrebbero interessare quota 17.000 e 17.600 senza grossi problemi, grazie ai buoni margini di crescita che presentano ora soprattutto i titoli bancari ed energetici.
Seppur il mercato debba ancora confermare tale velleità rialzista, si ritiene comunque poco probabile la violazione a breve dei 14.950 punti; l’eventuale formazione di un’ulteriore gamba ribassista porterebbe il nostro indice su valori poco sopra i 14.000, facendo rivivere un clima misto tra panico e rassegnazione, assolutamente da evitare.