A distanza di 9 giorni torniamo ad occuparci del titolo RECORDATI (se vuoi leggere la precedente analisi clicca qui) in quanto prosegue il suo trend ascendente, che è partito dopo l'OPA andata quasi deserta e lanciata dal Fondo di Private Equity CVC a 27.55 euro, che sta spingendo le quotazioni in direzione dei massimi di Giugno 2018 posti nei pressi dei 35-35.25 euro.

ANALISI GRAFICA DI RECORDATI

Dal punto di vista grafico il titolo sta continuando a disegnare minimi e massimi crescenti (il recupero è partito dai minimi del Dicembre 2018 quando i prezzi erano scesi sotto la soglia dei 28 euro) che hanno spinto nella seduta di ieri le quotazioni a rompere al rialzo le ex resistenze poste poste in area 33.6 euro inviando un ennesimo segnale di forza.

A questo punto le attese, in scia a tutti gli indicatori che sono impostati al rialzo, sono di una prosecuzione degli acquisti in direzione dei massimi del Giugno 2018 situati sulla soglia dei 35 euro dove è probabile a quel punto un'eventuale fase caratterizzata da prese di beneficio.

VUOI ABBONARTI AL NOSTRO PORTAFOGLIO BLUE CHIP ? clicca qui

ANALISI OPERATIVA DI RECORDATI

Chi avesse il titolo in portafoglio, seguendo l'imput che era stato segnalato nelle scorse settimane, consiglio di rimanere in posizione alzando gli stop, a salvaguardia dei proprio guadagni, sotto l'area dei 31 euro.

Al contrario eventuali prese di beneficio, con ritorni appunto nei pressi dei 31 euro, potrebbe rappresentare una buona occasione di acquisto da chi è rimasto fuori dal titolo.