Piazza Affari compie un altro piccolo passo in avanti arrivando a lambire la prima resistenza indicata settimana scorsa a 22.300, dove effettivamente sta incontrando qualche difficoltà.

Il trend permane comunque rialzista e una conferma nei prossimi giorni di uno spread sotto i 200 punti base dovrebbe permetterne il superamento, con il FtseMib a quel punto lanciato verso i 23.000 e i 24.000 punti, raggiungibili rindicativamente per agosto e settembre.

Correzioni in direzione dei primi supporti a 21800 e a 21.500 sono sempre possibili, ma le vedremmo come opportunità per incrementare gli acquisti.

Segnale di inversione sempre solo sotto i 21.000 punti, scenario in questo momento poco probabile e quindi possibile solo in presenza di eventi straordinari non prevedibili.

In area 22.300, se non lo si è già fatto, si puo’ monetizzare ancora qualcosa, portando l’investito a circa il 60%; la liquidità servirà per rientrare in caso di correzione sui supporti di breve sopra citati, mentre il portafoglio-titoli esistente potrà essere mantenuto fino al raggiungimento degli obiettivi a 23.000 e 24.000 di FtseMib.