Prosegue questa fase laterale poco sotto i recenti massimi, con il baricentro sempre a 20.400 punti di FtseMib.
Il trend rialzista di breve-medio periodo non è stato assolutamente intaccato, e i veloci recuperi fanno presagire a nuovi rialzi durante il mese di marzo. Tecnicamente si rileva comunque che un’eventuale correzione leggermente più ampia, in area 20.000/19.700, avrebbe l’effetto di rafforzare il trend rialzista sottostante, mentre a questo punto si reputa più difficile un test a breve del vero supporto a quota 19.500.
Si reputa quindi probabile, durante la prossima settimana, la rottura dei max a quota 20.600, con il FtseMib a quel punto proiettato verso le successive resistenza a 21.000 e 21.650, possibile obiettivo per fine marzo.
Operativamente, si consiglia sempre di mantenere il portafoglio investito al 65/70%, puntando ai targets sopra citati e di incrementare le posizioni rialziste magari in tre tranches in caso di discesa a 20.150-20.000 e 19.700, selezionando possibilmente i titoli dalla struttura grafica chiaramente ascendente sul medio periodo.
Inversione di breve solo con una chiusura sotto i 19.450 punti, tuttavia le possibilità di rivedere durante le prox settimane l’indice sul successivo supporto a 18.900, sono veramente minime.