Sempre più difficile la situazione a Piazza Affari; in attesa che la manovra venga nel dettaglio presentata alle autorità europee, le critiche non sono certo mancate e se nel frattempo aggiungiamo il flash crash del mercato americano che in pochi giorni ha bruciato almeno 3 mesi di rialzo, ecco che il quadro è completo.

La violazione dell’area 20.200/20.000 di FtseMib ha incrinato la struttura grafica di medio periodo, nulla per la verità è ancora compromesso, ma è inevitabile un allungamento dei tempi di ripresa e  un ribasso degli obiettivi di crescita.

Il nostro indice trova un primo supporto in area 19.250 da dove poter ripartire, mentre in caso di una nuova fase ribassista, il supporto successivo lo troviamo a 18.500, ma parliamo in questo caso di uno scenario da vero panico.  

Segnali di schiarita sopra 19.700, mentre per una vera ripresa  si dovrà necessariamente attendere il superamento dei 20.200, vero spartiacque di medio periodo, con obiettivi posti a quota 21.000 e 21.600

Operativamente si consiglia di mantenere le posizioni di medio periodo, cercando di abbassare le medie su un eventuale ritorno sopra 19.700 di FtseMib.