Prosegua la fase di consolidamento con inclinazione leggermente discendente per Piazza Affari; la correzione americana riesce al momento essere compensata da una sorprendente tenuta dello spread in area 150, a conferma del grande lavoro svolto dalla Bce con le sua misure di sostegno.

Il FtseMib dopo un puntatina veloce a 19.200, si trova così sempre a girare poco sotto i 20.000 punti, senza quindi spaventare troppo gli investitori; tecnicamente ci aspettiamo ancora un test in area 19.200/19.000 e sarà lì che si capirà poi le intenzioni del mercato per quest’ultimo periodo dell’anno.

Le implicazioni ribassiste su violazione sarebbero molto negative, in quanto si completerebbe un testa e spalle ribassista con obiettivi in area 18.000/17.800 e 17.000/16.800; la tenuta invece del supporto (almeno per due sedute consecutive) potrebbe far ripartire l’indice per le resistenze presenti a 20.150 e 21.000.Operativamente rimaniamo sempre compratori solo su discesa e a ridosso dei 19.000 punti, almeno per i primi acquisti; evitiamo ancora di entrare al rialzo su eventuali rotture delle resistenze.