Continua la buona intonazione dei mercati azionari ed anche quello italiano non fa eccezione. Il FTSE-MIB mette a segno un +1,59%, battuto, anche se di poco, dal Portafoglio Italia che fa +1,63%.

Dicevamo quindi che il trend rialzista sembra continuare indisturbato, ma sinceramente iniziamo a vedere un forte disallineamento tra i prezzi delle azioni ed i dati che provengono dall’economia reale. Abbiamo già accennato al comportamento degli insider nel precedente post.

La scelta del certificate di questa settimana è in linea con questa view e può fungere anche da parziale copertura di un portafoglio long.

Si tratta di un Reverse Bonus Cap con sottostante Banco BPM con le seguenti caratteristiche: facciamo notare che tale certificate va anche a sostituire quello presentato in questo post ed ormai rimborsato con bonus incluso.

Altro dato da tenere in considerazione sono le posizioni nette corte che sono ultimamente aumentate da parte delle mani forti. Non che ciò sia garanzia di un deprezzamento del titolo ma sicuramente rappresenta un ulteriore ostacolo verso futuri rialzi.

Veniamo quindi all’analisi tecnica:

Per visualizzare la barriera è necessario andare su un grafico mensile e come noterete ci troviamo su livelli che non sono stati più toccati da Agosto 2019.

Inoltre i livelli attuali rappresentano una forte resistenza, come si può notare dal grafico giornaliero: