Titolo in parte provocatorio, ma che riflette anche l’andamento di queste settimane a Piazza Affari; tante notizie negative, molti operatori con visioni ribassiste, eppure il mercato prosegue nella sua lenta e costante crescita, rendendo veramente difficoltosa l’entrata a chi non ha creduto a inizio anno ad una vera ripresa.

Il trend rialzista in corso proietta l’indice a 22.800 per il mese di maggio e andando un po’ oltre, possiamo identificare in quota 24.000 il potenziale max di crescita entro i prox 3 mesi.

Obiettivi certamente ambiziosi, ma tecnicamente credibili se l’indice nelle fasi di storno riesce a mantenersi stabilmente sopra i 21.000 punti di FtseMib e lo spread scendere pian piano almeno in area 200.

Segnali di pericolo solo su discesa sotto 20.900, tuttavia il supporto di medio a 20.400 dovrebbe limitare la discesa.

Operativamente si consiglia di mantenere le posizioni di medio/lungo fino alle resistenze indicate; possibilità di fare trading settimanale comprando sulle discese verso i 21.000 punti con target a ridosso dei 22.000 punti di FtseMib.