Come previsto, il trend ribassista ha prontamente preso forza con la discesa americana, andando subito a testare il supporto in area 18.000 di FtseMib.

L’aggravarsi della situazione pandemica in tutta Europa rende ora (purtroppo) i prezzi più congrui alla realtà economica, e l’incertezza salirà ulteriormente settimana prossima con le elezioni presidenziali americane.

Il trend ribassista in atto si pone comunque come target finale l’area 17.000, calcolato sul testa e spalle di medio periodo più volte citato nelle scorse settimane, tuttavia non si escludono a priori sorprese al rialzo, in caso di netta vittoria di uno dei due canditati alla Casa Bianca.

Di fronte a una situazione così incerta, si è preferito chiudere in buon utile le operazioni ribassiste sull’indice, ma senza effettuare ancora acquisti sui singoli titoli; cercheremo di sfruttare possibilmente una nuova fase di debolezza per entrare al rialzo, cominciando quindi a costruire un portafoglio valido sia in ottica di trading che di medio periodo, ma di questo ne parleremo in maniera più approfondita la prossima settimana.