I Titoli del giorno: Stm, A2A, Ansaldo STS, Tenaris, BP Milano, Autogrill

Quadro tecnico ed operatività giornaliera consigliata su: Stm, A2A, Ansaldo STS, Tenaris, Banca Popolare di Milano, Autogrill.

Quadro tecnico ed operatività giornaliera consigliata su: Stm, A2A, Ansaldo STS, Tenaris, Banca Popolare di Milano, Autogrill.STM (PC 5.41)La veloce correzione che ha caratterizzato le ultime giornate di borsa ha condotto le quotazioni al test del supporto statico posto a 4.85/90 dove è in atto un tentativo di assestamento. Per le prossime sedute: chiusure confermate sotto 4.85 indebolirebbero il quadro tecnico con possibilità di nuove discese verso area 4.45/45 e a tendere il supporto posto a 3.95-4.05. La pressione ribassista in atto diminuirebbe con un ritorno delle quotazioni sopra 5.55, ma un chiaro segnale positivo si avrebbe solo con il superamento di 6.00 con possibilità di nuovi rialzi verso area 6.80-7.00.Per l'infraday: probabile consolidamento sopra 5.35. Nuova positività sopra 5.45 con obiettivo 5.55. Indebolimento sotto 5.35, con possibilità di discesa a 5.25.A2A (PC 1.295)Dopo i massimi relativi registrati in area 1.38/40 le prese di beneficio hanno condotto le quotazioni in prossimità dell’area di supporto posta a 1.18/20 dove sono ritornati gli acquisti. Per le prossime sedute: la violazione di 1.18 aprirebbe spazi a nuovi ribassi con primo obiettivo 1.10/12 e a tendere area 1.00/02. Un chiaro segnale rialzista si avrebbe solo con un ritorno dei corsi sopra 1.40 con possibilità di nuove salite verso area 1.46/51 e a tendere la resistenza posta a 1.60/63.Per l'infraday: probabile consolidamento sopra 1.285. Nuova positività sopra 1.300 con obiettivo 1.320. Indebolimento sotto 1.285, con possibilità di discesa a 1.265.ANSALDO STS (PC 12.86)Dopo la fase di accumulazione in prossimità del supporto intermedio posto a 11.35/50, sono ritornati gli acquisti sul titolo. Per le prossime sedute: finché le quotazioni rimangono sopra 12.50 è probabile una continuazione del rialzo con primo obiettivo 13.10/20 e a tendere 13.80-14.00. Ritorno di debolezza sotto 11.35 con possibilità di nuove discese verso area 10.95-11.05 e successivamente il supporto posto a 10.50/60.