Ognuno di noi avrà ricevuto o visto almeno una volta nel 2018 una pubblicità su titoli azioni legati alla marijuana. Con la legalizzazione che avanza in molti stati nel mondo, i produttori dell'erba "magica" sono stati presi d'assalto dai compratori, il nuovo boom economico del millennio, così è stato descritto. Ma dietro tutte le notizie, cerchiamo di capire se davvero è un settore che può regalare guadagni in breve tempo, oppure è la classica speculazione che può portare danni al portafoglio.

La spinta più grande che hanno ricevuto queste aziende è arrivata sicuramente dal settore bevande, Cola Coca e Costellation in primis hanno annunciato l'arrivo di bevande alla marijuana. Dalla Coca Zero alla Coca Cannabis? La bibita più famosa del mondo avrebbe messo gli occhi sul mercato delle bevande alla cannabis, consapevole che "si sta evolvendo rapidamente". Un settore a rapida crescita che potrebbe offrire l'opportunità di sfruttare la legalizzazione della marijuana in Nord america ed Europa. Nello stesso periodo uscì la notizia che Constellation Brands, altro grande produttore di bevande, ha fatto massicci investimenti in Canopy Growth, produttrice numero uno di cannabis in Canada.

Queste grandi storie, nel 2018, sui titoli legati alla marijuana, includevano anche mercati ricreativi che aprivano le loro attività in California e in Canada. Ma quali saranno gli importanti sviluppi che incideranno su queste società di marijuana nel nuovo anno? Analizziamo alcuni fattori fondamentali da tenere d'occhio e le azioni che dovrebbero avere maggiori probabilità di beneficiarne.