In attesa che il nostro paese rinsavisca, rivolgiamo il nostro focus oltreoceano. Abbiamo scelto un certificate che, a nostro avviso, è molto interessante sia in termini di bassa rischiosità ma anche in termini di rendimento. Inoltre il sottostante è un ben noto marchio d'abbigliamento USA, quindi un titolo al di fuori dell'attuale perdita di senno in atto in Italia. Non solo: lo strumento del certificate, come già visto per Tesla, ci permette di investire sul titolo senza doverci accollare il rischio cambio.

Il sottostante è un un'azienda statunitense specializzata nella vendita di abbigliamento sportivo e di calzature. Possiede 3.921 negozi in centri commerciali presenti negli Stati Uniti, Canada, Europa,Asia e Oceania. La catena di negozi è conosciuta anche per le uniformi utilizzate dai dipendenti, simili a quelle utilizzate dagli arbitri di hockey su ghiaccio.

Dopo un buon recupero, il titolo ha fatto proprio ieri un pattern d'inversione che sta riportando i prezzi al di sotto dei 50$. I primi supporti veramente significativi si trovano a quota 46,16$ e poi, molto più in basso, a circa 40$. Entrambi i supporti sono ancora molto lontani dalla barriera riportata sopra, ai prezzi attuali tale barriera dista il 29,7%.

Un altro aspetto molto interessante di questo certificate è che, a differenza dei cash collect visti finora in cui la cedola è condizionata di volta in volta al fatto che il prezzo sia superiore alla barriera, in questo caso le cedole sono INCODIZIONATE, ossia vengono percepite a prescindere dall'andamento del titolo. La barriera viene considerata solo al momento della scadenza per stabilire se il rimborso sarà pari a 100€ (sopra la barriera) o se subirà una decurtazione pari all'andamento del titolo.