Dopo lo storno di inizio settimana, Piazza Affari riprende con vigore salendo sopra i recenti massimo e portandosi (mentre si scrive..) a ridosso dei 21.500 punti, non lontano dal nostro target di breve-medio periodo posto a quota 21.650.
La velocità di salita pone ora il mercato a rischio di correzioni anche violente ed è quindi consigliabile prestare maggiore prudenza.
Tecnicamente al superamento dei 21.650, il FtseMib avrebbe spazio fino a 22.500, tuttavia un target del genere appare al momento prematuro, possibile cmq entro il mese di maggio.
Sarebbe quindi auspicabile, anche per rafforzare sempre più il trend rialzista di fondo, una correzione a breve di qualche punto percentuale, ma che difficilmente si spingerà sotto i 20.400 punti; si rileva cmq che segnali di inversione perverrebbero solo sotto quota 20.000 dell’indice.
Dal punto di vista operativo, si suggerisce quindi di procedere a vendite più o meno diffuse in area 21.450/21.650, portando tranquillamente l’investito anche al 40%, in attesa di nuove opportunità di rientro, grazie a un sempre più probabile storno già dalla prossima settimana.