Piazza Affari segue le nostre previsioni rialziste con il Ftse Mib che si sta portando verso la prima resistenza a quota 24.900; il testa e spalle rialzista evidenziato la settimana scorsa si è tecnicamente “attivato” sopra 24.200 (ex 24.500 prima dello stacco dividendi di lunedì scorso) e si pone un target sui 25.900 di indice.

Si rimane peraltro dell’idea che, una ripresa del trend rialzista a livello globale, possa estendere il rialzo del nostro Ftse Mib fino ai 27.000 punti per fine estate.

Se apparentemente questa positività stona (e non poco!) con la situazione economica e soprattutto geopolitica attuale, ricordiamo che i prezzi dei titoli hanno già subito pesanti perdite in questi mesi e la storia insegna che i migliori affari in Borsa si fanno durante le fasi recessive.

Segnali ribassisti solo sotto i 23.000 punti, scenario ritenuto quindi ora lontano e poco probabile. 

Operativamente si conferma il consiglio di andare a prendere profitto per circa un 30% in area 24.900 di Ftse Mib; liquidità che servirà per rientrare poi sulle correzioni e fare del trading. 

Sul resto del portafoglio si può tranquillamente attendere obiettivi più ambiziosi, come le resistenze sopra indicate a 25.900 e 27.00 di indice.