Riteniamo che le azioni BPER possano fornire interessanti opportunità rialziste. Vediamo una possibile strategia operativa con i Turbo Certificates di BNP Paribas.

Non lontane dalla media mobile a 200 periodi, i prezzi delle azioni BPER nel breve termine potrebbero a mettere a segno nuovi rialzi.

Scese sotto la MM200 a marzo 2020, la risalita delle quotazioni di BPER dalla seconda metà di marzo è stata contenuta dalla dalla trendline che unisce i top del 25 marzo e dell'8 giugno.

A febbraio 2021, i prezzi sono stati in grado di superare sia questo livello resistenziale e sia la barriera rappresentata dalla media mobile a 200 periodi.

Ora che il test di questo importante livello è stato finalmente archiviato, i prezzi sembrerebbero pronti per riportarsi in quota 2 euro.

Azioni BPER: strategie operative

In questo scenario, si potrebbero valutare strategie di natura rialzista da 1,85 euro con obiettivo iniziale a 1,94 euro e target principale fissato a 1,955 euro.

Lo stop loss invece andrebbe localizzato a 1,74 euro.

Per questo tipo di operatività, si adatta particolarmente bene il certificato Turbo Long di BNP Paribas con ISIN NLBNPIT10FV7 e leva 2,53.