Il FtseMib disegna una white soinning top che consolida sotto la resistenza psicologica dei 27.000 punti e chiude la sesta settimana positiva nelle ultime 7 condizionato da una serie di eventi che abbiamo analizzato in questa pagina.

Il mese di Ottobre viene archiviato in ottimo rialzo (+4.64%) che porta il guadagno  da inizio anno sopra il 20% (20.88%). Le migliorii Blue Chips del 2021 sono:

  • Interpump Group 58,03%,
  • Unicredit 49,37%,
  • Banca Generali 49,27%,
  • Banco Bpm 48,56%,
  • Poste Italiane 48,32%,
  • Stellantis 45,9%,
  • Tenaris 45,38%,
  • Eni 45,11%,
  • Cnh Industrial 44,6%.

I titoli peggiori:

  • Telecom Italia -18,36%,
  • Saipem -13,99%,
  • Enel-12,57%,
  • Nexi -8,05%,
  • Inwit -3,77%.

Lunedì, nonostante il giorno festivo, Piazza Affari negozia regolarmente (eccetto per l’After Houe). Ci attende una settimana condizionata dai risultati trimestrali e dall’attesa per la riunione del FOMC di mercoledì in cui Jerome Powell potrebbe anticipare le prossime mosse di politica monetaria della FED.

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo:

MONCLER si riporta a contatto con la resistenza chiave in area 62.5€. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista.

Violento sell off colpisce BPM che perde il 7.28%: Monitoriamo il supporto in area 2.55€ sul quale potremmo attenderci un tentativo di rimbalzo.

Timidi segnali di reazione di NEXI  sul supporto in area 14.9€ dopo 2 ribassi consecutivi violenti. Possibile un tentativo di rimbalzo da questi livelli.

Torna al centro dell’interesse ATLANTIA che testa la resistenza a 16.75€. Possibile intervenire a seguito del breakout di questo livello.

ENI si riporta sui livelli di Febbraio 2020. Il superamento di 12.5€ potrebbe calamitare nuovi acquirenti.

SAIPEM archivia una settimana complicata (-14.96%) dopo la pubblicazione dei risultati. Eventuale test del supporto in area 1.83€ potrebbe opporsi alla discesa dei prezzi.

Manteniamo il Focus su CATTOLICA, dopo una aeduta molto volatile  nell’ultimo giorno dell’opa di Generali. Abbiamo sfruttato questo movimento con veloci operazioni intraday illustrate in questo articolo.