Il FtseMib disegna una black marubozu che prosegue la correzione dai massimi toccati lunedì a 24.939 punti. L’indice chiude l’ottava in rosso (-1.14%) e  interrompe la serie di 5 settimane positive consecutive condizionato dagli eventi analizzati in questo articolo.

Piazza Affari forza relativa, zavorrato dai titoli bancari (dopo il richiamo alla prudenza della Lagarde sui dividendi) dalla scarsa rapidità con cui si sta procedendo con le vaccinazioni e dalla vicinanza della resistenza decennale in area 25.000 punti.

Operativamente, dopo 2 settimane di 4 sedute, torniamo a una ottava regolare in cui è possibile assistere al ritorno dei volumi e della volatilità.  Abbiamo aperto una posizione short su un titolo finanziario, che presenta un interessante rapporto rischio rendimento.

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo.

BUZZI UNICEM consolida sotto la resistenza in area 22.8€. Una chiusura superiore questo livello, fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista.

AMPLIFON mostra crescente forza relativa, archiviando la terza settimana positiva consecutiva. I prezzi si riportano a contatto con la resistenza psicologico rappresentato dai 33€: una chiusura confermata sopra questo livello, potrebbe aprire il campo a un nuovo impulso rialzista.

CNH si scontra con la resistenza in area 11.45€. E’ stata una buona opportunità per effettuare un veloce trade intraday illustrato in questo articolo ed eventualmente anche uno short mutiday a rischio contenuto.

Torna al centro dell’interesse del mercato NEXI che testa la resistenza in area 15.5€. Possibile intervenire a seguito del breakout di questo livello.

Effetto “Chiara Ferragni” su TODS che esplode nei volumi e nella volatilità. Attendiamo un rapido pull back che ci consenta di individuare un punto di ingresso a più basso rischio.

Torniamo a seguire FERRAGAMO che è inserito da 97 sedute all’interno del rettangolo fra area 14.5€ e 17€. La fuoriuscita dei prezzi da questo box, innescherà un significativo movimento direzionale.